19 Maggio 2024

La Coppa Liburna diventa prova valida per il Campionato Italiano Regolarità a Media Auto Storiche.

15-11-2022 18:30 - Comunicati stampa
La Coppa Liburna diventa prova valida per il Campionato Italiano Regolarità a Media Auto Storiche. La gara organizzata dalla Scuderia Falesia di Piombino è in programma nel mese di maggio 2023.

Piombino, 15 novembre 2022

La notizia è ufficiale, ACI Sport ha assegnato alla Coppa Liburna Historic Regularity Rally la validità per il Campionato Italiano della specialità. Gli organizzatori piombinesi, visto il successo della prima edizione che si è svolta nel maggio scorso, ci speravano, ma non credevano che questo ambito riconoscimento arrivasse fin dalla seconda disputa della gara.

La Coppa Liburna entra di diritto nel calendario tricolore e va ad affiancare gare dai nomi prestigiosi, a partire dal Rally della Costa Smeralda, la Targa Florio, il Rally Lana, il Rallye Elba Graffiti, la Coppa dei Fiori e la Grande Corsa.

Coppa Liburna è in programma come terzo dei sette appuntamenti del Campionato Italiano 2023 dedicato alla Regolarità a Media, specialità riservata alle auto storiche approdata in Italia nel 2018, disciplina recente quindi, che però ha già incontrato vasti consensi fra gli appassionati. In Francia, Spagna e Polonia si corre già da molti anni e le gare registrano centinaia di iscritti, basti pensare ad una delle più famose, Il Rallye di Montecarlo Storico che, come tradizione, apre la stagione agonistica dei motori.

“L’idea di far rinascere la Coppa Liburna”, racconta Mauro Parra, presidente della Scuderia Falesia di Piombino, “è nata grazie ad alcuni nostri Soci che praticavano questa specialità, fra loro Paolo Marcattilj e Francesco Giammarino, campioni europei della Regolarità a Media. Ci siamo incuriositi a tal punto che abbiamo iniziato a pensare di organizzare una gara nel nostro territorio, nella provincia di Livorno, dove l’unica manifestazione presente era il prestigioso Rallye Elba Graffiti. Potevamo sfruttare le prove speciali utilizzate in passato dalla Coppa Liburna, famosa gara del Campionato Italiano Rally degli anni dal ’70 al ’90. E perché non chiamarla con il blasonato nome di allora? Abbiamo chiesto ad ACI Livorno, Ente proprietario del marchio, l’utilizzo del nome, che ci è stato concesso con entusiasmo. Ci siamo mossi per capire quanto le Amministrazioni Comunali avessero gradito questo evento e, con grande piacere, abbiamo scoperto la passione e i ricordi che la Liburna ha lasciato nel cuore di tanti. Sindaci, Assessori, Dirigenti hanno accolto con entusiasmo il nostro progetto, ascoltandoci e raccontandoci aneddoti legati a questa gara e alla loro gioventù.

Eravamo solo all’inizio, ma avevamo già un poker in mano: primo asso, il marchio Coppa Liburna, conosciuto da tutti gli appassionati di rally d’Europa; secondo asso, la bellezza del percorso, che si snoda lungo tutta la nostra provincia, sconfinando fino in quella di Pisa e che rievoca prove speciali rimaste impresse nella mente di piloti e pubblico, a cominciare dalla mitica “Sassetta”, ribattezzata l’Università della Curva; terzo asso, la location di partenza ed arrivo, Bolgheri, che non ha bisogno di presentazioni; quarto asso, due campioni come Marcattilj e Giammarino che ci hanno seguito nella parte tecnica della costruzione della gara!

Così, dal 12 al 14 maggio 2022 è andata in scena l’edizione della rinascita della Coppa Liburna, dove ad attendere gli sfidanti c’erano 500 chilometri di percorso da affrontare con 14 prove a media, distribuite su due tappe. Un successo già alla partenza, con tutti i migliori piloti italiani pronti a sfidarsi di fronte al teatro dell’Arcipelago Toscano, fra loro Maurizio Verini, campione europeo Rally nel 1975 con la Fiat 124 Abarth, Marco Gandino campione italiano in carica e uomo da battere, lo svizzero Christian Bonnet, Alexia Giugni reduce dal Rallye di Montecarlo dove ha conquistato la decima posizione assoluta e poi Garghetti, Bergamaschi, Vellano, Corbetta e tanti, tanti altri che volevano porre il primo sigillo sull’albo d’oro della rinata Coppa Liburna.

Vogliamo condividere questo successo con ACI Livorno, che oltre a concederci l’utilizzo del marchio, ci ha assistiti con la Direzione Gara e gli Ufficiali di Gara, con le Amministrazioni Comunali e le Forze dell’Ordine per tutto il supporto avuto prima, durante e dopo, con i piloti che hanno avuto fiducia nel nostro progetto fin da subito, con i Main Sponsor Toyota Scotti e Paradù che ci hanno aiutato a realizzare questo progetto e con tutti quelli che hanno contribuito a questo successo”.

L’edizione 2023 della Coppa Liburna presenterà alcune novità riguardanti il percorso, alle quali lo staff della Scuderia Falesia sta già lavorando.



Fonte: Ufficio Stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie