12 Aprile 2024

È già tempo di “Liburna”

10-05-2023 08:00 - Comunicati stampa
Dall’8 al 10 giugno torna una “griffe” storica dell’automobilismo, anche quest’anno dedicata esclusivamente alla Regolarità a Media, inserita nel Campionato Italiano della specialità. Iscrizioni già aperte, con chiusura al 31 maggio. Venerdì 12 maggio, alle ore 21,00, la presentazione al Chiostro di San Francesco a Suvereto, con la “prima” del libro di Andrea Cordovani “Senti come muglia”, che ricorda gli anni ruggenti della gara.
09 maggio 2023 – Un nome, quello della “Coppa Liburna” che è proprio dell’automobilismo sportivo italiano e non solo, dal 1966. Quella prima edizione la vinse lo spagnolo Alvaro Gomez y Paloma su una Lancia Fulvia 2C. Il rally rimase come gara di regolarità fino al 1973 e campioni del calibro di Marzatico, Pregliasco, Biasuzzi scesero a sfidarsi sulle stradine della provincia livornese. Nel 1974 la svolta che portò alla gara dell’immenso Dado Andreini ad una validità internazionale; la Fiat non si fece sfuggire l’occasione, iscrivendo tre vetture ufficiali, le due nuove X1/9 Prototipo per Verini (che vinse) e Barbasio, ed una 124 Abarth per Bisulli.
Da allora “Coppa Liburna” è sinonimo di grande sport, di passione, sinonimo di performance, di spettacolo, anche. I più grandi campioni italiani hanno partecipato a questa gara firmandola con prestazioni indimenticabili: Pinto, Vudafieri, Tony, Tabaton, Cerrato, Cunico, Grossi, Aghini, sono soltanto alcuni dei nomi che hanno reso grande la corsa labronica.
Una storia unica, che dallo scorso anno è tornata a riscriversi grazie alla Scuderia Falesia, presieduta da Mauro Parra con la collaborazione dell’ACI Livorno puntando a offrire agli appassionati di auto storiche un evento unicamente dedicato alla Regolarità a Media, specialità che conta un grande numero, in crescita, di appassionati sportivi italiani.
IL 2023 “TRICOLORE”
Siamo al 2023, le iscrizioni all’evento sono già aperte ed il termine è fissato per il 331maggio. La grande novità, orgoglio dell’organizzazione è quella che la gara, dopo la fortunata passata edizione è stata promossa al rango del Campionato Italiano Regolarità a media, di cui sarà la terza prova, in programma dall’8 al 10 giugno, con il nuovo quartier generale al “Paradu Ecovillage Resort” e con partenza ed arrivo confermate a Bolgheri.
Si puntava in alto lo scorso anno, si guarda ancora più lontano adesso, con la Coppa Liburna che è l’unica manifestazione di Regolarità a media in Italia che si svolge da sola, non al seguito di altre gare di rally, un valore unico, per garantire ai concorrenti tutti i riflettori della scena ed un ritmo di gara “serrato” su strada chiusa al traffico, contando ben 13 prove speciali, 7 diverse. Sono i caratteri di una competizione di alto livello e dal fascino unico, che si snoda dalla Costa degli Etruschi, già radiosa a giugno, raggiungendo l’alta Maremma e l’entroterra livornese e pisano. Si correrà su strade che hanno “nome e fama”, che hanno scritto pagine di rally decisamente indimenticabili.
Il percorso complessivo di gara non è uno scherzo: 454,820 km in due tappe con 13 prove speciali a media (PM) per quasi il 35% dei km totali i concorrenti saranno “in prova cronometrata”.
La prima tappa, di 151,310 km, prenderà il via proprio dal suggestivo borgo di Bolgheri alle ore 17,50 di venerdì 8 giugno e si snoderà interamente nell’Alta Maremma, quindi con una parte di tappa in notturna, avendo previsto la chiusura di giornata alle 23,00. Per questa prima tappa si prevedono 54,820 km di prove speciali a media sulle prove di “Sassetta” (con partenza da Suvereto, Km. 12,290), “Castello di Segalari” (Km. 9,480) e “Volpaiola” (Km. 5,640).
La seconda tappa, più lunga, di circa 303,510 km, dalle ore 9,00 del mattino porterà i concorrenti a nord, in zona Livorno-Pisa per disputare le sette e più lunghe prove (fino a 25 km), per poi rientrare a Bolgheri a fine pomeriggio per l’arrivo previsto alle 17,00 con la premiazione nello splendido borgo medievale. Per la seconda tappa si prevedono circa 102,37 km di prove speciali a media. Si andrà su altre strade ascritte al mito, dalla “Vaiolo Traversa”(Km. 17,750), al “Montevaso” (Km. 24,860), a “Riperbella” (Km. 6,660), per non parlare poi del celebre “Circuito di Montenero” (Km. 3,830).
Un evento a diciotto carati, insomma, che anche quest’anno certamente non può non suscitare il desiderio di “esserci”, come già hanno peraltro anticipato i principali “nomi” e le Scuderie più in vista d’Italia nella specialità.
VENERDI’ 12 MAGGIO LA PRESENTAZIONE CON IL LIBRO “SENTI COME MUGLIA” DI ANDREA CORDOVANI
Un primo momento “ufficiale” solenne di presentazione della competizione, ma anche ricco di divertimento e di amarcord, l’ideale presentazione di questa vera e propria pietra miliare dell’automobilismo avrà luogo venerdì 12 maggio a Suvereto. Al Chiostro di San Francesco, alle ore 21,00, verrà presentato il libro “Senti come muglia” scritto da Andrea Cordovani, direttore di Autosprint e penna sopraffina, un’opera che ricorda i tempi d’oro della Coppa Liburna con storie, aneddoti, ricordi. Per l’occasione interverranno Andrea Aghini, Fabrizio Tabaton, Maurizio Verini, Riccardo Valentino, Giovanni e Silvia Galleni, Massimiliano Cerrai, Daniele Ciocca, Mauro Cusmai e tanti altri idoli locali per una serata di grande passione e divertimento.
La Coppa Liburna farà di nuovo parte del North-Center HRR Slam, di cui fanno parte altre gare di prestigio, come la Coppa Attilio Bettega, Elba Graffiti e Insubria Classic Rally.
FOTO DI KEVIN CREATINI

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli

Fonte: Ufficio Stampa

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie